• ACasalini

IL PIRATA E IL CAVALIERE...

Aggiornato il: 23 dic 2019






















Bradley insegue gli avversari. Marco invece scala le montagne.


Bradley è alto, bello, pieno di capelli. Una specie di top model tutto al maschile. Marco invece è piccolo, bruttino, pelato fin da quando era ragazzo. Uno di quelli che al gioco della bottiglia faceva da spettatore.


Bradley è cresciuto a Londra, tra le braccia della City, sempre un passo avanti agli altri. Marco invece è un Romangolo, di Cesenatico, dove il mare è azzurro merda e i bagnini hanno ancora la canottiera rossa con su scritto "Salvataggio".


Il papà di Bradley, Gary, è stato un ciclista professionista. Un campione europeo. Uno che nel corso degli anni però, si è distrutto con le sue mani. Il babbo di Marco invece "fa la piadina". Al chiosco. Squacquerone e rucola, prosciutto crudo, e il sempreverde salsiccia e cipolla.


Bradley fa parte dell'Eccellentissimo Ordine dell'Impero Britannico. Di tanto in tanto si fa chiamare "Sir". Marco è tesserato nella G.C. Fausto Coppi di Cesenatico. C'è chi lo chiama "Il Pirata".


Bradley veste Fred Perry. Ha una linea di articoli dedicata intermanete a lui. Marco invece ama stare in costume, in spiaggia, con un cappello in testa per non bruciarsi la pelata.


Bradley beve birra. Marco Sangiovese.


Bradley suona la chitarra. Una volta è salito sul palco insieme a Paul Weller. Per suonare una vecchia canzone dei Jam. Marco è amico di Raul Casadei. E quando scala una montagna, prima di volare via come il vento, intona sempre "Romagna Mia". Per farsi coraggio.


Bradley ha vinto il Tour de France. Anche Marco ha vinto il Tour de France.


Bradley è un campione europeo, mondiale e olimpico. Marco invece è un campione. E basta.


Bradley infiamma le folle. La gente impazzisce per lui. Marco si alza sui pedali e soffre. E noi soffriamo con lui. Fino al traguardo.


Bradley sembra fatto di ghiaccio. Non ha difetti. La sua vita è racchiusa all'interno di un foglio di calcolo. Marco invece è sabbia. Si è fatto fregare. Ha esagerato. Lassù. A Madonna di Campiglio. La sua vita è finita all'interno di una provetta.


Bradley ha una moglie, Catherine, e due figli: Ben e Isabella. Marco ha una fidanzata, Christina, e un figlio che non è mai nato.


Bradley non corre più in bicicletta. Ora si dedica al canottaggio. Anche Marco non corre più in bicicletta. Ora... ora si dedica ad altro.


Bradley verrà ricordato per sempre. Un atleta modello. Una vita priva di sbavature. Un esempio per le generazioni future. Anche Marco verrà ricordato per sempre. I suoi alti e bassi. La sua capacità di rialzarsi. Nonostante tutto. Il suo cuore. Grande.


Bradley ha solo quarant'anni. E' già un mito. Vivrà per sempre. Marco invece ne avrebbe avuti cinquanta, di anni.


Se fosse ancora vivo. Perché Marco è morto. L'hanno ammazzato. Il giorno di San Valentino.


La Tonina lo sa bene.

E continuerà a dire ciò che pensa. Perché la mamma è la mamma.


Dunque Bradley come Marco. E Marco come Bradley.


Uguali. Diversi.


Uno capace di inseguire un sogno e di farlo suo a cavallo di una saetta, e l'altro di raggiungerlo dopo aver scalato una montagna. Tra le nuvole.


Bradley Wiggins e Marco Pantani.

Una bicicletta per amica.



Fedeli al Vinile lo trovate qui:


Amazon -> https://amzn.to/2FpBl68 Kobo -> https://bit.ly/2PB1wYa Ibs -> http://tiny.cc/r3y1dz iTunes -> https://apple.co/2TjB8Ub Google Book -> https://bit.ly/2ENyK3Y

#alessandrocasalini #libri #romanzo #libro #book #leggere #scrivere #noeap #scrittore #fedelialvinile #libromania #faiviaggiarelatuastoria #vinile #vinyl #musica #virginradio

 MIXCLOUD 

radioseeeyou.com una giovane webradio nata nel 2018

© 2018 by seeeyou.it | S.I.A.E. 201800000044 no-profit 

051/0218793

331 451 7247

info@radioseeeyou.com

redazione@radioseeeyou.com

Radioseeeyou.com si sta autofinanziando

se ti piace quello che facciamo aiutaci 

con un piccolo contributo mensile

oppure crea la tua donazione  qui